ToBe Continued si tratta di un “concerto” dall’aspetto assai originale, della durata di 24 ore (dalle 00.00 del 24 marzo fino alle 24.00 del medesimo giorno), durante le quali diversi musicisti sparsi in vari punti del pianeta si collegheranno a un sito internet per trasmettere, dal vivo, la loro musica. Il tutto in un flusso continuo, senza alcuna interruzione, a staffetta. Ogni musicista avrà a disposizione un tempo (con una partenza esatta al secondo) massimo di 30 minuti.  Data non casuale quella del 24 marzo, da anni Giornata Mondiale per la Lotta alla Tubercolosi.

 

Anche quest’anno il progetto include anche dei “punti d’ascolto” dove la musica viene diffusa in diretta: web radio, musei, bar, mediateche, centri culturali, gallerie d’arte, negozi, case private, il cui elenco sarà presente sul sito di ascolto. Ciò permette il moltiplicarsi dei quasi 30mila contatti a ToBe Continued durante la 24 ore del 24 marzo.
A ideare e coordinare l’operazione sono Antonio Della Marina, musicista esperto di computer music e Moreno Miorelli, curatore di Stazione di Topolò, il tutto sotto l’egida dell’Officina Globale della Salute / Globalna Delavnica Zdravja/ Global Health Incubator, il laboratorio creato nel luglio 2009 proprio a Topolò  per mettere in contatto i mondi della creatività e della scienza. Si collegheranno da diversi Paesi: dalla Cina alla Nuova Zelanda, dalla Corea del Sud alla Bolivia, dagli USA al Giappone al Cile, dal Messico all’India al Camerun , e ancora: Perù, Thailandia, Costarica, Argentina, Canada, Australia, Sud Africa, Brasile, Iran, Filippine, Indonesia, Marocco, Turchia, Russia, Georgia, Bielorussia, Gran Bretagna, Slovenia, Macedonia, Bulgaria, Finlandia, Norvegia, Germania,  Spagna, Irlanda, Transnistria, Serbia, Austria, Albania, Polonia, Francia, Grecia e Italia per un totale di 44 nazioni. Di fatto, un simbolico giro del mondo in 48 tappe sonore.

 

ToBe Continued, evidente l’acronimo TBC, sarà ascoltabile in ogni parte del mondo, naturalmente ove ci sia internet, semplicemente collegandosi al sito www.stazioneditopolo.it