“Cose che hai fatto mentre non c’era la guerra” è una provocazione di Filippo Minelli, artista invitato in residenza a Udine dall’associazione ETRARTE.

 

Questa domanda, rivolta dall’artista a tutta la cittadinanza, taglia in maniera trasversale qualsiasi discussione sulla guerra, mettendo in crisi quell’angolo sicuro che è il nostro quotidiano, la cui eccezionalità nascosta si rivela testimoniando la differenza tra la “pace” e l’assenza di “conflitto”.

Alla luce della riflessione indotta da Minelli, ogni scampagnata, ogni festa in parrocchia, ogni pranzo in famiglia assumono un nuovo significato: si tratta di attività, eventi, situazioni, circostanze che abbiamo avuto la possibilità di vivere perché non c’è la guerra. E allora Bandus diventa motivo per riflettere sulla contemporaneità, in una sospensione temporale in cui la memoria del quotidiano diventa un ricordo prezioso.

FILIPPO MINELLI